Ultima modifica: 9 novembre 2016
L'ora di Musica > Storia della musica > La musica profana del Medioevo

La musica profana del Medioevo

profanaNelle piazze dei paesi, nei castelli e nelle corti del medioevo la musica è sempre presente per allietare feste, banchetti e cerimonie.

Nobili cavalieri o poveri artisti girovaghi, i musicisti di questo periodo cercano di guadagnarsi da vivere cantando le gesta degli eroi, l’amore per una dama, le battaglie dei Crociati per la conquista di Gerusalemme.

Cantano e danzano accompagnando le loro melodie con i più strani e pittoreschi strumenti musicali: ghironda, liuto, salterio, cornamusa, chalemie…

Ascoltiamoli con attenzione perché sono i testimoni di un’epoca lontana che, attraverso il linguaggio della musica, fa giungere a noi la propria voce.

Presentazione di PowerPoint

Presentazione di Prezi

Appunti

Appunti semplificati

Attività con la LIM (file di Smart Notebook)  Mappe riassuntive
Cruciverba di ripasso Cruciverba strumenti antichi
Io ballo tu suoni egli canta (Canzoni e danze del Medioevo)
Print Friendly, PDF & Email